Kaosmagazine 6 marzo 2016
Gli italiani e lo shopping online

Italia: la crescita dello shopping online

Secondo i dati dell’Osservatorio Netcomm del Politecnico di Milano, durante l’anno appena trascorso è stato un vero e proprio boom dell’e-commrce. Sempre più italiani hanno scelto le piattaforme online per i loro acquisti, con un aumento stimato del +15% rispetto all’anno precedente. Le categorie in cui lo shopping online è in crescita più rapida sono:



  • informatica, con un +26%
  • abbigliamento, + 23%
  • generi alimentari, in ascesa del 22%
  • editoria, sempre forte e in aumento del 21%
  • turismo, pietra di fondazione dell’e-commerce, che cresce ulteriormente del 9%.

Quali sono le ragioni di una tale diffusione e crescente uso dei canali online per l’acquisto, ma anche per la vendita, di beni e servizi?

Shopping online: il ruolo di smartphone e tablet

L’Italia è uno dei paesi in cui la diffusione di smartphone e tablet è più capillare. La crescita dello shopping online è influenzata e facilitata anche dalla facilità di gestire acquisti e vendite direttamente dal proprio device, in qualunque momento. Basti pensare che nel 2015 un quarto delle transazioni totali dell’e-commece è passata attraverso un dispositivo mobile. La tendenza alla crescita a due cifre per lo shopping online italiano è partita dal 2010 e pare non arrestarsi. Sempre più tipologie di prodotti vengono inserite nel paniere dei compratori del web, che si affidano alla rete per comprare sono solo prodotti ma anche servizi come biglietti aerei, prenotazione di hotel e assicurazioni.

Le assicurazioni online

Un enorme stimolo agli acquisti online è dato dalla categoria delle assicurazione. Già dalla diffusione massiccia dei portali per l’organizzazione dei viaggi fai da te, circa 15 anni fa, molti siti proponevano l’acquisto di un’assicurazione online per il viaggio (assicurazione medica, smarrimento bagagli, cancellazione volo etc). Con l’avvento delle assicurazioni online e telefoniche, è diventato sempre più frequente l’uso del web anche per l’assicurazione RC, sia per le auto che per le moto. Grazie allo spostamento online di molti istituti bancari, a partire da ING, è aumentata la possibilità di effettuare acquisti online anche per cifre considerevoli, grazie alle opzioni di home banking. Contemporaneamente, le agenzie assicurative sono riuscite a guadagnare fette crescenti del mercato grazie alla possibilità di offrire prezzi competitivi grazie a iter snelli e all’assenza totale o quasi di spese per la gestione delle succursali tradizionali.

L’ascesa dello shopping online

Comprare online è una pratica che all’inizio è stata accolta con una certa diffidenza, poiché l’uso della carta di credito in circuiti “impalpabili” come la rete sembrava essere sinonimo di scarsa affidabilità e sicurezza. L’avvento delle carte ricaricabili è stato un fattore di rassicurazione che ha aiutato a sdoganare l’e-commerce, che ora viene preso in considerazione sempre più spesso per i propri acquisti e in molti casi preferito ai canali tradizionali. L’invenzione, la diffusione e il successo del bitcoin, la moneta completamente elettronica, è stato un ulteriore sintomo dell’inevitabile spostamento online di fette sempre maggiori di consumatori che preferiscono risparmiare sui loro acquisti ritenendo il web sicuro almeno quanto un negozio tradizionale.