Kaosmagazine 1 Luglio 2019
Scegliere gli utensili diamantati giusti per un progetto di levigatura e lucidatura di pavimenti

Capire come funzionano gli utensili diamantati è importante per chiunque ha la necessità di levigare e lucidare un pavimento in cemento o calcestruzzo, questi utensili servono per la lavorazione della superficie, per andare a livellare e rendere planare tutto lo spazio.

I diamanti non sono tutti uguali

I due termini più usati quando si parla di utensili diamantati sono la grana e il legame del diamante. La maggior parte degli utensili diamantati è costituita da polvere di diamante sintetica, misurata in micron e chiamata grana, e un materiale legante, solitamente metallo o resina, o una combinazione di materiali leganti (strumenti ibridi).

Sono uniti tra loro mediante stampaggio a iniezione, pressatura a caldo e a freddo, elettrodeposizione e brasatura sotto vuoto.

Parlando di strumenti, ci sono due problemi comuni: gli strumenti lavorano bene ma la loro vita è troppo breve (usura prematura), questo di solito accade quando si usano legami morbidi che si aprono facilmente sui pavimenti più abrasivi; oppure, gli strumenti che scivolano sulla superficie del pavimento.

Ogni grana è progettata per rimuovere i graffi del pavimento in cemento.

La regola empirica dice che ogni grana consecutiva deve essere approssimativamente raddoppiata, così da poter rimuovere i graffi del passaggio precedente.

Ad esempio, se si inizia a lavorare con una 30, la successiva grana deve essere del 50 o 70, poi 100 o 120, 200 o 220, 400, 800, ecc.

Seguire la sequenza corretta è un principio fondamentale nella lavorazione del calcestruzzo, saltare un passaggio metterà a confronto con alcune serie sfide da controbattere.

Cosa vuole dire rettificare il calcestruzzo?

La rettifica include i passaggi dalla grana di partenza più bassa (dipende dal pavimento e dall’applicazione e potrebbe essere bassa, tipicamente 30 o 50) fino alla 120.

Gli strumenti utilizzati qui sono di solito a legante metallico, brasati per livellamento del pavimento o strumenti per la rimozione di colle e rivestimenti.

Esistono molte forme e design sul mercato: segmenti pulsanti rotondi, segmenti rettangolari, singoli, doppi o multipli, tappi, ecc., ma ciò che è più importante, specialmente nelle fasi iniziali di taglio, è il legame o la durezza degli strumenti.

Molti appaltatori hanno difficoltà a capire come funzionano in relazione a diversi tipi di calcestruzzo, a seconda del materiale adesivo, gli abrasivi hanno una durezza diversa che determina il modo in cui i diamanti sono esposti.

Il cemento duro richiede un legame più morbido per evitare la vetratura e per consentire ai diamanti di essere facilmente esposti per il massimo taglio.

Il cemento morbido richiede un legame più duro, quindi può durare più a lungo (il legame morbido si taglierà, ma si consumerà troppo velocemente sul cemento morbido).

Levigatura del cemento

La levigatura include gli step di grana tra 100 e 400, gli strumenti utilizzati in questa fase sono solitamente ibridi e/o resine.

Gli ibridi, costituiti da una combinazione di materiali leganti – metalli, resine o ceramiche, sono particolarmente utili per rimuovere i graffi lasciati dagli strumenti di legame metallico.

Levigatura del calcestruzzo

La lucidatura parte da 800 fino a 3.500, la scelta più popolare in questo caso sono i dischi di resina, che sono fatti di polifenolico ed estere-fenolico.

Un’altra cosa da considerare quando si scelgono gli strumenti è che esistono legami e strumenti progettati solo per uso bagnato, solo per uso secco o per uso umido/secco.

L’uso improprio può causare problemi come vetrificazione, residui appiccicosi sul pavimento e così via.

Seguire tutte le grane può sembrare un lavoro fatto da inutili passaggi, ma le aziende professioniste, ben addestrate, sanno che questo è fondamentale per il corretto affinamento del pavimento, come è ben spiegato sul sito LevigItalia.com,  e per ottenere una buona finitura resistente all’usura.

Si è tentati di acquistare i diamanti più economici, ma la rettifica e la lucidatura del calcestruzzo sono un’attività molto laboriosa e la produttività persa e il tempo speso per rifare un pavimento è molto più costoso.

Il punto è che non tutti gli utensili diamantati sono uguali, devono sempre essere scelti in base al progetto specifico.

Sapere con che tipo di calcestruzzo si ha a che fare è importante per trovare la giusta combinazione di legami e grane che aumenterà la produttività, il ROI e produrrà la migliore finitura del pavimento.